Home » Riferimenti » Scuola Holland Park a Londra, UK
Riferimenti

Scuola Holland Park a Londra, UK

Chris Hodson

Una delle più note scuole pubbliche di Londra è stata completamente ristrutturata con un unico edificio all’avanguardia che sostituisce un precedente campus ripartito su più posti. Il progetto vincitore del concorso intraprende un approccio innovativo, altamente architettonico riguardo al controllo e l’ottimizzazione della luce solare, grazie ai suoi brise-soleil costituiti da alette in rame, ottone e bronzo.

Inaugurata nel 1958, la scuola Holland Park divenne il fiore all'occhiello per l'istruzione 'omnicomprensiva' in Inghilterra, nota come la  "Eton socialista” per via della sua notevole reputazione. Ma nel 2004, quando è stato indetto un concorso di architettura per la riqualificazione, gli edifici della scuola esistente richiedevano ben più di interventi in economia, dal momento che la ricettività rigida e la tortuosa circolazione interna non riuscivano più a soddisfare le moderne necessità. La più grande sfida per gli architetti Aedas è stata quella di progettare un nuovo edificio che fosse costruito sul sito originale, tenendo contemporaneamente in funzione la scuola esistente; che permettesse di vendere parte del sito stesso per finanziare la costruzione; che lasciasse all’esterno più spazio utilizzabile rispetto a prima.

Due metà unite

Il risultato è un nuovo blocco, circa 100m di lunghezza e 30m di larghezza, con un grande seminterrato profondo 7m che si estende attraverso l'intera impronta dell'edificio, ospitando il palazzetto dello sport e la piscina, così come cucina e le mense. Sopra il terreno, le parti dell’edificio distribuite su cinque piani sono concepite come due metà distinte, unite da un atrio centrale che si estende per la sua lunghezza e collegato da una serie di passerelle. La metà orientale contiene gli spazi didattici più tradizionali ed è stata costruita utilizzando colonne e casseforme per cemento gettato in opera. La metà occidentale è più spettacolare, in struttura triangolare di acciaio che consente sale più spaziose per l’insegnamento e le riunioni. Questa struttura arriva fino al seminterrato, lasciando ampi spazi liberi tra le due metà.

Massimizzare l'illuminazione naturale in profondità con ampie vetrate, tenendo sotto controllo i riflessi e il guadagno solare: ecco un elemento fondamentale nella strategia che gli architetti hanno seguito per la progettazione delle facciate. Ma è stato importante anche ridurre l'impatto visivo dell’isolato verso i suoi delicati dintorni: è vicino all’Holland Park e ha degli alberi secolari nelle immediate vicinanze. Il prospetto est è finito con una maglia di acciaio inossidabile dolcemente ondulata, che passa sopra una tettoia centrale di rame, la quale segnala l'ingresso principale.

Un carattere tridimensionale dinamico

In contrasto, la facciata ovest è definita da una serie di alette verticali in rame pre-patinato, ottone e bronzo che assumono un forte carattere dinamico tridimensionale. L'architetto del progetto, Peter Runacres, spiega lo sviluppo del loro design: "A causa dell'orientamento dell'edificio, questa facciata riceve più sole rispetto al lato est e le alette verticali sono più efficaci nel controllare l’abbagliamento e massimizzare la luce del giorno. Il progetto iniziale prevedeva una disposizione di alette più piccole e separate, ma i modelli al computer avevano mostrato che ne erano necessarie di più”.

"Abbiamo quindi sperimentato utilizzando un modello fisico e trovato che questa disposizione creava troppa massa visiva; così, invece, si è deciso per alette che corrono per l’intera altezza proseguendo oltre il tetto: queste sono fissate secondo tre spaziature, apparentemente casuali. Per i profili delle alette è stata sviluppata una curva morbida e sinusoidale, che dà una sensazione organica che riflette gli alberi secolari, presenti in loco e nell’adiacente Holland Park. Abbiamo scelto il mix di rame e sue leghe per conferire una ricchezza naturale, qualità senza tempo e contemporanea, nonché per dare  longevità e minima manutenzione”.

Le alette rivestite in rame e leghe di rame hanno una sezione sottile, riducendo così al minimo l'impatto sulla visuale dall’interno dell'edificio. Ma la loro profondità agisce come una barriera efficace per i riflessi e l’indesiderato guadagno solare del sole pomeridiano. Viste secondo un’ angolatura, le alette si uniscono per generare un effetto stupefacente di forme sinuose dinamiche su tutta la facciata.

 

Condividi con: 

Edificio

Proprietario: 
Holland Park School
Data di completamento: 
2012
Paese: 
Regno Unito
CAP: 
W87AF
Città: 
Londra
Via: 
Campden Hill Road

Categorie

Applicazioni: 
Schermatura solare
Tipo di edificio: 
Scuole e Università
Rame utilizzato: 
pre-ossidato
Ottone
Bronzo
Proprietà: 
Nuovo

Architetto

Nome / Studio: 
Aedas

Contractor per il rame

Titolo: 
English Architectural Glazing
Indirizzo e descrizione: 
Copper Products: Nordic Brown, Nordic Brass, Nordic Bronze

Find out more

Marco Crespi

Continuando la navigazione in questo sito, acconsenti all’uso del cookie. Per saperne di più, clicca su questo link.

Accetto