Home » Riferimenti » Planetario Peter Harrison a Londra, UK
Riferimenti

Planetario Peter Harrison a Londra, UK

Allies and Morrison Architecs

Il nuovo planetario Peter Harrison (118 posti) presso il Museo Nazionale Marittimo è il “pezzo forte” del recente progetto che ha aperto ai visitatori la parte meridionale dell’area del Royal Observatory.

Il cono semplice del Planetario media tra i due osservatori in mezzo a quali è situato, che risalgono agli anni ‘90 del XIX sec., dotati di cupola e rivestiti in elaborata terracotta. Forma il centro di riferimento di una corte pubblica pavimentata in pietra. La geometria del Planetario riflette concetti astronomici  chiave. Sopra il terreno si manifesta come un cono in bronzo inclinato a 51.5° (la latitudine del posto), così che punta verso la stella polare. Il disco, ottenuto tagliando a 90° la sua punta, è parallelo all’equatore celeste. Questo piano è rivestito in strati di vetro riflettente, in cui si rivela lo spazio verso il cielo, che cambia in continuazione. Un solco sul lato sud marca l’asse del cono sulla linea del meridiano e lo allinea con la stella polare.

Per creare questa esatta forma geometrica era richiesta una realizzazione di precisione, conseguibile solo con rivestimenti prefabbicati di metallo. È stato scelto il bronzo non solo per il suo aspetto ricco, ma anche per al sua connessione senza tempo agli strumenti astronomici storici.

Il cono è stato costruito su una base di cemento spessa 250 mm che funge da isolamento acustico. Il rivestimento è costituito da un carapace di bronzo al fosforo di 8 mm, che pesa complessivamente 8 tonnellate.
L’opera metallica è stata prefabbricata a Gateshead e quindi portata in cantiere in 18 segmenti curvi saldati poi sul posto, usando tecniche altamente specializzate per ottenere la forma conica esatta. Questo processo, molto impegnativo, ha necessitato di 13 settimane per il suo completamento.

Montanti temporanei irrigidenti hanno permesso che ogni pannello fosse nella giusta posizione, che teneva conto anche dello spazio di contrazione; solo allora l’intero guscio è stato imbullonato al supporto. La superficie saldata risultante è stata quindi grattata per rimuovere le tracce dei cordoni di saldatura, prima della patinatura finale.

Sono state applicate quattro passate di soluzione acida per ricavare una superficie con ricche tonalità di rossi e marroni, rifinita (patinazione a caldo) con macchie verdi che richiamano le nebulose che si vedono nelle immagini dello spazio. La finitura con cera offre una lucentezza opaca all’intera superficie.

 

Condividi con: 

Edificio

Proprietario: 
National Maritime Museum
Data di completamento: 
2006
Paese: 
Regno Unito
CAP: 
SE10 8XJ
Città: 
London
Via: 
Blackheath Avenue, Greenwich
Luogo: 

Categorie

Applicazioni: 
Facciate
Tipo di edificio: 
Cultura
Scuole e Università
Rame utilizzato: 
pre-inverdito
Bronzo
Proprietà: 
Nuovo

Architetto

Nome / Studio: 
Allies and Morrison
Indirizzo / descrizione: 
85 Southwark Street London SE1 OHX

Concorsi

Stagione: 
2007

Find out more

Marco Crespi

Continuando la navigazione in questo sito, acconsenti all’uso del cookie. Per saperne di più, clicca su questo link.

Accetto