Home » Riferimenti » Memoriale a Beslan, Repubblica dell'Ossezia Settentrionale-Alania
Riferimenti

Memoriale a Beslan, Repubblica dell'Ossezia Settentrionale-Alania

Dr Krekeler Generalplaner GmbH

Il Memoriale di Beslan è dedicato alle vittime della strage avvenuta il 3 settembre 2004 nella scuola Numero Uno di Beslan (Repubblica dell’Ossezia settentrionale-Alania).

 

Il dramma degli ostaggi

Il primo settembre 2004, nella scuola Numero Uno a  Beslan si celebrava l’inizio del nuovo anno scolastico con una cerimonia, frequentata da numerosi ospiti. Nello stesso tempo, un gruppo di terroristi irruppe nella scuola e prese in ostaggio più di 1000 persone, la maggior parte dei quali bambini. I terroristi esigevano il ritiro delle truppe russe dalla Cecenia. Gli ostaggi furono tenuti per tre giorni nella palestra della scuola in condizioni disumane. Al terzo giorno, ci fu il blitz delle forze speciali russe; secondo i dati ufficiali, 311 persone rimasero uccise durante l’attacco terroristico, tra cui 186 bambini.

Concetto e planning dell’edificio

Il governo dell'Ossezia Settentrionale-Alania (repubblica autonoma della Federazione Russa) ha commissionato al nostro studio Dr. Krekeler Generalplaner GmbH il progetto di un memoriale attorno al complesso devastato della scuola. Lo sforzo progettuale richiedeva di confrontarci da un lato con la brutalità di chi ha sparso terrore e paura e dall’altro con chi ha sofferto la violenza.

Abbiamo scelto la palestra della scuola, dove erano rinchiusi gli ostaggi, come luogo centrale del ricordo. Una ghirlanda funebre di forma ellittica, come quelle che si trovano normalmente nell’area di Beslan, è servita come modello per la forma del nuovo edificio, costruito intorno alla palestra distrutta: così, la stessa struttura è simbolo di una corona funeraria. Gli edifici ancora esistenti, con tutte le loro tracce della tragedia, sono un aspetto essenziale nel nostro concept design, al fine di preservare l’autenticità del posto.

La costruzione del rivestimento esterno del nuovo memoriale

L’edificio del nuovo memoriale, che consiste in una filigrana di 106 colonne di cemento, racchiude e protegge i resti della palestra attraverso una struttura ellittica.

Al di fuori delle colonne di cemento, ci sono segmenti inclinati cavi, rivestiti di metallo, occasionalmente legati alle colonne. Lastre piane perforate di rame dorato - simili ad un tessuto – sono fissate tra le colonne e i segmenti cavi, avvolgendo l’edificio. Durante la fase di progettazione stavamo cercando un materiale di alta qualità, il cui aspetto conferisse dignità adeguata sia alle vittime che ai loro parenti. Sulla lega dorata è stato creato un motivo floreale, grazie a un reticolo di fori punzonati meccanicamente sulle lastre metalliche (delle dimensioni di 1m x 11m circa).

Sono stati creati fori con 5 differenti diametri, cosicché si generasse  un motivo floreale riconoscibile anche a distanza. Abbiamo scelto un fiore (Helleborus orientalis) che cresce nel Causaso ed è simbolo di verginità ed innocenza. In punti specifici, alte aperture danno accesso al percorso interno tra l’edificio memoriale e i resti della palestra. Un lucernario ellittico è piazzato simmetricamente sopra la palestra per fornire l’illuminazione nella hall.

 

Condividi con: 

Edificio

Data di completamento: 
2012

Categorie

Applicazioni: 
Facciate/fascia
Tipo di edificio: 
Monumenti nazionali
Rame utilizzato: 
Rame-alluminio
Proprietà: 
Nuovo

Architetto

Nome / Studio: 
Dr Krekeler Generalplaner GmbH
Indirizzo / descrizione: 
Domlinden 28 14776 BrandenburgGermany

Concorsi

Stagione: 
2013
Categorie: 
Finalista

Find out more

Marco Crespi

Continuando la navigazione in questo sito, acconsenti all’uso del cookie. Per saperne di più, clicca su questo link.

Accetto