Home » Riferimenti » The Lodge a Fagagna (UD)
Riferimenti

The Lodge a Fagagna (UD)

È gold la parola che descrive The Lodge, il complesso di quattro edifici nati per accogliere gli ospiti di un Golf Club e progettati dal duo di ingegneri di Uppercut, Filippo Burelli e Giacomo Borta.

Circondato dal verde e protetto a nord dalle Prealpi Giulie e dalle Dolomiti Friulane, The Lodge sorge all’interno del Golf Club Udine e costituisce l’ultima aggiunta al Villaverde Hotel & Resort di Fagagna. Quattro volumi parallelepipedi si dispongono come sospesi sul terreno orientando i loro corpi, allineati ma sfalsati, da est a ovest. Caratterizzati da grandi vetrate che si affacciano direttamente sul campo da golf, gli edifici si distinguono per la loro versatilità d’uso e per il design minimale e curato, capace di integrarsi con la natura circostante e la struttura preesistente del resort, collegato grazie a un sistema di viabilità interna.

Un piano superiore, lucido e prezioso

I quattro edifici, posti allineati su un terreno in lieve declivio, sono uguali per forma e dimensioni e si sviluppano in altezza su due livelli fuori terra, a forma di parallelepipedo rettangolo; il volume inferiore, concreto e materico con la sua finitura color nero ebano, contrasta con quello superiore, lucido e prezioso, che appare quasi sospeso grazie all’intuizione di rivestire con superficie specchiante il raccordo tra i due corpi sovrapposti. Inoltre, essendo maggiore in lunghezza, il volume superiore crea la copertura per il patio sottostante.

I progettisti hanno scelto di utilizzare una lega di rame (con zinco ed alluminio) che potesse essere appariscente, ma allo stesso tempo elegante e sofisticata, consapevoli che il loro cliente avrebbe avuto così un “prodotto più vendibile” ed attrattivo per i turisti ed i giocatori ospiti del Golf Club. Inoltre sorprendentemente, "l'oro" è uno dei colori che è più in grado di dialogare con la natura, tutto l'anno: con i rossi dell'autunno, le fioriture primaverili e la luce attenuata invernale. Il rivestimento dorato in rame, reso ulteriormente stabile nel tempo con l’aggiunta dell’alluminio nella lega è inoltre completamente “maintenance free”.

Ogni edificio è composto da 2 unità abitative dotate di ingresso indipendente. Al piano terra (41 m2), preceduto da un patio coperto e da una bussola d’ingresso con proprio disimpegno, si apre un monolocale dotato di tutti i servizi essenziali e di una camera matrimoniale con ampia vetrata aperta sul campo da golf, guardaroba e bagno. Al primo piano (91 m2), invece, si trova un appartamento composto da due camere matrimoniali, doppi servizi e una ampia zona giorno con cucina e divano letto.

L’open space include una cucina, un divano letto ed è illuminato da un’ampia vetrata esposta a ovest che accoglie la luce naturale e permette una vista panoramica del campo da golf. La prima delle due stanze, dotata di guardaroba, guarda verso l’arco alpino, mentre la camera matrimoniale principale, dotata di guardaroba e vasca da bagno, gode della vista delle colline.

Le due unità abitative, inoltre, possono essere collegate tra loro, grazie a una doppia porta interna collocata in prossimità del vano scale, trasformandosi così in una struttura unica capace di ospitare anche gruppi di otto persone, grazie ai suoi 130 m2 di estensione.

Un’accurata progettazione e un’attenta pianificazione

I quattro edifici sono caratterizzati da un disegno essenziale che trova corrispondenza nella soluzione strutturale, semplice e ispirata da criteri di agilità nella produzione e nella costruzione. I sistemi di strutture intelaiate in acciaio sono stati progettati e prefabbricati su misura, riuscendo così nell’intento di ridurre al minimo l’intervento in cantiere. Il processo progettuale è stato sviluppato su piattaforma BIM aperta alla collaborazione tra i professionisti: una scelta che ha consentito di ricercare e armonizzare soluzioni inedite, su misura per il cliente.

Un’accurata progettazione ed un’attenta pianificazione e programmazione del progetto in tutte le sue fasi - spiegano i progettisti di Uppecut - hanno permesso una puntuale gestione degli appalti, consentendo di comprimere la fase esecutiva a soli 9 mesi e di rispettare il budget”.

The Lodge è stato progettato per minimizzare l’impatto ambientale - attraverso una accurata scelta dei materiali da costruzione, secondo criteri di riuso - e per massimizzare il risparmio energetico. Particolare cura è stata posta nello studio di tutti i nodi strutturali al fine di assicurare omogeneità e continuità degli isolamenti, eliminando tutti i possibili ponti termici. Ne risulta un edificio dalle elevate prestazioni sia durante il periodo invernale, con dispersioni ridotte, sia durante il periodo estivo, grazie alla facciata ventilata ed all’elevata inerzia termica. Tutto il sistema funziona con sola alimentazione elettrica ed evita l’utilizzo di combustibili fossili.

Dati generali:

Cronologia

progetto: giugno – dicembre 2016
cantiere: febbraio - ottobre 2017

Dimensioni:

piano terra: 8,20 metri x 9,15 metri
primo piano: 8,50 metri x 15,90 metri
altezza totale: 6 metri

Costi di costruzione: 1.700.000€

Consulenti:

statica: Amsis srl

impianti meccanici: ing. Alessandro Madonna

impianti elettrici: p.i. Roberto Martinig

verde: Stefano Morsolin; ing. Matteo La Civita

Condividi con: 

Edificio

Proprietario: 
Amil srl
Data di completamento: 
2017
Paese: 
Italia
CAP: 
33034
Città: 
Fagagna (UD)
Via: 
via dei Faggi 1
Luogo: 

Categorie

Applicazioni: 
Facciate
Facciate/Lastre aggraffate
Tetti
Tipo di edificio: 
Sport e tempo libero
Hotel e strutture ricettive
Rame utilizzato: 
Rame-alluminio
Proprietà: 
Nuovo

Architetto

Nome / Studio: 
Uppercut Ingg.Filippo Burelli Giacomo Borta
Indirizzo / descrizione: 
Via Umberto I, n.80 33034 Fagagna (Udine) Italia

Contractor per il rame

Titolo: 
Mario Mucci Srl

Find out more

Marco Crespi

Continuando la navigazione in questo sito, acconsenti all’uso del cookie. Per saperne di più, clicca su questo link.

Accetto