Home » Riferimenti » Clarion Hotel Post a Goteborg, Svezia
Riferimenti

Clarion Hotel Post a Goteborg, Svezia

Chris Hodson

Dopo 20 anni di inutilizzo, l’edificio dell'Ufficio Postale della centrale piazza Drottningtorget a Goteborg (Svezia) è stato trasformato nel Clarion Hotel Post da 500 camere, con aggiunte moderne che riflettono le aspirazioni di questa vibrante città.

L'edificio originale è stato progettato tra il 1918 e il 1925 dall'architetto Ernst Torulf di Goteborg in stile manierista classico usando mattoni con abbellimenti in pietra e tetti di ardesia mansardati con dettagli in rame, che nel tempo si è patinato in verde. L'ufficio postale è ora un monumento nazionale. La strategia apparentemente semplice di Semrén & Månsson Architects è stata quella di chiudere lo spazio della pianta originale a ferro di cavallo con una nuova aggiunta, andando verso l'interno per occupare il vecchio cortile dove si caricava la posta. L'edificio esistente è stato ristrutturato e adattato per soddisfare la sua nuova destinazione d’uso ma rispettando il suo carattere originale, i dettagli e lo status di edificio protetto. Il cambio di destinazione ha interessato anche il resto del cortile, con una nuova struttura ai livelli inferiori e un tetto di vetro che inonda di luce le aree pubbliche.

Un nuovo simbolo per la città

L'intervento di chiusura del cortile crea un nuovo fronte, aperto al pubblico sul lato orientale dell'edificio che si affaccia su Åkareplatsen e Odinsgatan. Il cambio d’uso prosegue su entrambi i lati - un ala rivestita di rame, l’altra di ardesia, gli stessi materiali utilizzati nel vecchio ufficio postale - e si allinea con il livello originale del cornicione. Dove le ali si incontrano, si sollevano insieme come una coppia di forme monolitiche separate da un frammento verticale di vetro. La torre risultante, di 13 piani, crea un nuovo simbolo per la città e segnala anche un ingresso secondario per l'hotel: l'ingresso principale, annunciato dal suo opulento mosaico d'oro, viene mantenuto sulla facciata ovest dell’edificio esistente che serve la Drottningtorget, una piazza pubblica.

Le nuove aggiunte rispettano e riflettono la griglia orizzontale della vecchia finestratura ma rompono il semplice allineamento verticale delle aperture. Le nuove facciate sono concepite come pannelli quadrati ciascuno con bande orizzontali di rame o di ardesia, con i vetri montati a filo della facciata, apparentemente disposti a caso. Secondo gli architetti, questa frizzante e striata superficie piana è stata in parte ispirata dalla chiesa a Lajasalo (Helsinki) in Finlandia, con le sue strisce orizzontali di rame pre-patinato.

Ma qui, la verticalità viene reintrodotta dalle giunzioni dei pannelli, evidenziate dai cambiamenti di colore delle fasce orizzontali accostate di rame. Gli angoli sono espressi con una versione moderna delle tradizionali "immorsature" verticali (viste sull'edificio originale) espresse come una sottile striscia – lo “spessore” dei pannelli - a volte incorporanti le finestre a filo in mezzo al rame. La griglia della facciata rimane ininterrotta in ogni punto, nonostante il tetto con terrazza panoramica e piscina all’aperto che si affacciano su Goteborg.

Superfici di rame ricche e vitali

Fin dall'inizio, gli architetti prevedevano le nuove facciate come una costruzione sottile, con  rivestimento di lastre.
La soluzione ha  coinvolto pannelli distinti, ciascuno prefabbricato e poi installato finito in cantiere per formare un “muro non portante” che fungesse da pelle esterna, indipendente dalla struttura dei piani. Questo consente uno stretto controllo delle complessità progettuali dei singoli pannelli all'interno del complessivo layout di facciata, con diverse dimensioni delle finestre e una superficie di rame varia e striata. Questa è stata ottenuta con rame in strisce di tre diverse altezze - 200, 250 e 300 mm - e tre diverse intensità di patinatura, variando la quantità di verde sullo sfondo marrone scuro. La combinazione di questi elementi ha permesso la creazione di ricche e “vive” superfici di rame.

Ruolo Civico

Il sito del Clarion Hotel Post gode di una posizione di rilievo nel centro di Göteborg, vicino alla stazione centrale e al principale centro commerciale del quartiere Nordstaden. La nuova torre assume un ruolo civico come un iconico punto focale urbano, legando insieme assi della città che sono stati a lungo sconnessi. Il più evidente, si allinea con Odinsgatan, chiudendo visuali verso questo lungo viale diritto. Si erge anche sopra il vecchio ufficio postale, se visto dalla piazza ed altri luoghi strategici nel centro.

 

Condividi con: 

Edificio

Proprietario: 
Clarion Hotel Post
Data di completamento: 
2012
Paese: 
Svezia
CAP: 
411 03
Città: 
Göteborg
Via: 
Drottningtorget 10
Luogo: 

Categorie

Applicazioni: 
Facciate
Facciate/pannelli
Tipo di edificio: 
Hotel e strutture ricettive
Ristoranti
Rame utilizzato: 
pre-inverdito
Proprietà: 
Riqualificato

Architetto

Nome / Studio: 
Semrén & Månsson

Contractor per il rame

Titolo: 
Skandinaviska Glassystem AB
Indirizzo e descrizione: 
Copper Product: Nordic Green™ Living

Concorsi

Stagione: 
2013
Categorie: 
Finalista

Find out more

Marco Crespi

Continuando la navigazione in questo sito, acconsenti all’uso del cookie. Per saperne di più, clicca su questo link.

Accetto