Home » Riferimenti » Cappella di Suvela a Espoo, Finlandia
Riferimenti

Cappella di Suvela a Espoo, Finlandia

OOPEAA Office for Peripheral Architecture

La cappella di Suvela è stata commissionata dall'Unione Parrocchiale di Espoo e viene congiuntamente usata dall'Unione Parrocchiale di Espoo, dalla parrocchia svedese di Espoo e dalla stessa città di Espoo per servire l'intera comunità di Suvela (un quartiere della città). È un edificio multifunzionale che offre spazi per la comunità, in modo che la gente li utilizzi insieme per le proprie molteplici esigenze diverse, indipendentemente dalla affiliazione religiosa.

OOPEAA ha intrapreso la progettazione e la pianificazione della cappella di Suvela e del vicino parco comunale nel 2012. L'obiettivo era quello di creare un edificio che avesse una sua forte identità, ma dialogasse anche con il contesto multiculturale del suo quartiere suburbano. Infatti, con circa un terzo degli abitanti di origine straniera, Suvela è uno dei quartieri più multiculturali della regione metropolitana di Helsinki. La diversità culturale è sia un potenziale ricco che una sfida per la comunità. Nel progetto per la Cappella e il parco comunale adiacente, l'obiettivo era quello di creare un edificio che offrisse opportunità per un ampio ventaglio di attività e fornisse un ambito dove i residenti si riuniscono in uno spazio flessibile e funzionale.

Un edificio con molte funzioni e per molte persone

La cappella offre uno spazio accessibile e accogliente, con una dimensione umana e un'atmosfera invitante. L'edificio serve per molte funzioni base per diversi tipi di organizzazioni e costituiscono un luogo dinamico di attività. È innanzitutto un luogo di incontro che serve membri della parrocchia e di altri gruppi di persone nella comunità.

Il parco comunale locale con i suoi servizi è uno dei tre principali utenti dell'edificio, che offre ai bambini e ai loro genitori l'opportunità di utilizzare lo spazio in vari modi. C'è il dopo-scuola per i bambini, nonché i servizi di assistenza giornaliera per i più piccoli, ci sono spazi per i giovani e per le attività dei vari club comunitari locali. L'edificio offre uffici per i dipendenti della parrocchia, nonché per gli assistenti sociali e per i servizi alla famiglia che forniscono aiuto alle persone nei loro bisogni. E' in funzione anche una cucina che distribuisce cibo a costo molto basso. La cappella, naturalmente, funge per luogo di messe, concerti, matrimoni, funerali e battesimi.

L'ubicazione delle varie funzioni nelle diverse parti dell'edificio è identificabile dall'esterno. Mentre l'altezza dell'edificio varia notevolmente, con la sala della cappella posta presso la parte più alta, tutte le funzioni sono collocate su un unico piano, con l'edificio che si avvolge come una singola entità a forma di U, creando un intimo cortile al suo interno. Il campanile è incorporato nel volume principale dell'edificio, chiudendo ulteriormente il cortile.

La struttura e i materiali

Le diverse funzioni dell'edificio si orientano attorno a questo cortile interno. L'ingresso principale è posto in un angolo dove l'edificio si apre al cortile. La parte principale della cappella con i suoi spazi ausiliari si trova nella parte nord-orientale. Uffici e spazi di lavoro dello staff parrocchiale, nonché altri luoghi di riunione e lavoro di gruppo sono situati nella parte centrale del volume. Spazi per bambini e giovani, nonché spazi che vengono affittati alla città per servire il parco comunitario si trovano nella parte ovest. Mentre la maggior parte degli spazi interni si affacciano sul cortile interno, gli spazi occupati dal parco comunitario si affacciano verso il parco stesso.

L'edificio è una struttura ibrida con elementi in legno, cemento e in acciaio. Un senso tattile dei materiali ha una presenza deliberatamente forte sia negli interni sia nell'esterno dell'edificio. Il guscio esterno è interamente rivestito in rame per sottolineare l'unità del variegato volume dell'edificio. Il rame era una scelta ecologica di materiale per l'esterno: è durevole e riciclabile e quindi sostenibile. Inoltre invecchia bene e acquisisce una bella patina nel tempo. Negli interni è stato utilizzato abete locale; negli spazi per le attività all'aperto per bambini, il legno è presente anche nelle tettoie che offrono riparo dalla pioggia, dando l'opportunità di giocare all'esterno anche in caso di pioggia. La presenza del legno è la più importante nella sala alta della cappella dove le pareti hanno elementi in legno.

La Cappella di Suvela è uno dei progetti finalisti al Premio Europeo per l'Architettura Contemporanea - Mies van der Rohe Awards 2017, ed è anche uno dei quattro candidati finalisti candidati al Premio Finlandia in Architettura nel 2016. Ha ottenuto anche il bronzo nell'American Architecture Prize 2016.

Condividi con: 

Edificio

Proprietario: 
Parish of Espoo
Data di completamento: 
2016
Paese: 
Finlandia
Città: 
Espoo
Luogo: 

Categorie

Applicazioni: 
Facciate
Tetti
Tipo di edificio: 
Chiese, edifici religiosi
Rame utilizzato: 
Naturale
Proprietà: 
Nuovo

Architetto

Nome / Studio: 
OOPEAA Office for Peripheral Architecture

Contractor per il rame

Titolo: 
Porvoon Vaskiespat Oy

Concorsi

Stagione: 
2017
Categorie: 
Finalista

Continuando la navigazione in questo sito, acconsenti all’uso del cookie. Per saperne di più, clicca su questo link.

Accetto