Home » Riferimenti » Balmain Archive a Sydney, Australia
Riferimenti

Balmain Archive a Sydney, Australia

Stephanie Smith e Ken McBryde

Inserito nel contesto della zona sotto vincolo architettonico dentro e attorno a Balmain (un sobborgo di Sydney), questo piccolo cottage ha richiesto un’accurata riflessione sui criteri alla base del suo intervento di estensione.

L’analisi delle forme tradizionali di edificio, dei modelli di utilizzo e dei codici di sviluppo conducevano verso la strategia di fornire una interpretazione contemporanea dei volumi, la cui costante riduzione è spesso evidente in aggiunte ad hoc di cucine, locali lavanderia e toilette esterne, spesso eseguite per le loro strutture di origine.

Allontanandosi dai tradizionali schemi di utilizzo, l’ingresso pubblico di un ambito privato si è evoluto da camere in facciata formalmente categorizzate, verso una disposizione più libera e comprensiva nel retro della proprietà. Così, la parte più vicina all’ingresso diventa ora la zona notte e il retro è un frammentato spazio aperto interno/esterno, delimitato dalla staccionata del terreno. L’accesso avviene attraverso un corridoio centrale che si estende fino al cancello sul retro.

Con le linee-guida locali che richiedono un tetto spiovente, la nuova architettura è maturata al di là delle tradizionali e riconoscibili forme triangolari associate ai tetti coi frontoni. L’edificio inoltre funge da schermo di protezione, che blocca la visione del giardino dalle case vicine, creando così la privacy. Dal momento che le dimensioni e la scala dell’ampliamento si riducono andando verso il cancello sul retro, il paesaggio esterno si amplifica e si amalgama in spazi informali semi-interni.

Le forme piegate creano una tettoia che fornisce ombra in estate ma permette al sole del nord di penetrare nello spazio per il riscaldamento passivo in inverno. L’ampliamento diffonde nuova vita nella vecchia casa - sotto-utilizzata - con il 95% dei materiali di costruzione conservato. Il design del tetto accresce la capacità di raccolta delle acque piovane e i lucernari favoriscono l’affidamento alla luce naturale del giorno. Gli spazi sono ventilati naturalmente e il tetto possiede alte performance di isolamento che minimizzano il surriscaldamento interno. L’idea del paesaggio comprende una tavolato in legno e un ampio giardino con vegetazione naturale, eliminando la necessità di un prato.

 

Progetto

Architetto: innovarchi

Opere di ingegneria: TTW

Impresa edile: Grater Constructions

Rivestimento: Craft MetalsI

Illuminazione: E-Lux

Dati

Area del sito: 358.9 m2

Area dell’edificio: 83 m2

Tempistica:

Documentazione del progetto: 36 mesi

Costruzione: 14 mesi

Data di completamento: 15 dicembre 2012

Condividi con: 

Edificio

Proprietario: 
Privato
Data di completamento: 
2012
Paese: 
Australia
CAP: 
NSW 2041
Città: 
Balmain, Sydney

Categorie

Applicazioni: 
Facciate
Facciate/Lastre aggraffate
Tetti
Tipo di edificio: 
Edifici residenziali
Rame utilizzato: 
Naturale
Proprietà: 
Riqualificato

Architetto

Nome / Studio: 
Innovarchi pty ltd
Indirizzo / descrizione: 
Stephanie Smith: design directorKen Mc Bryde: design director George Bilmon: project team Thomas Haltenhof: project teamRana Abboud: project team 

Contractor per il rame

Titolo: 
Craft Metals

Find out more

Marco Crespi

Continuando la navigazione in questo sito, acconsenti all’uso del cookie. Per saperne di più, clicca su questo link.

Accetto