Home » Articoli » Copper Architecture Forum: pubblicato il n.32
Articoli

Copper Architecture Forum: pubblicato il n.32

Dedicato alla riqualificazione

Questo numero è interamente dedicato alla genialità degli architetti nel rigenerare gli ambienti nei quali viviamo e lavoriamo. Preservare e cambiare gli edifici esistenti e i paesaggi urbani per adattarli a nuovi utilizzi è sostenibile, fa risparmiare e rende al meglio le risorse disponibili. Ma porta con sé anche una sfida per i progettisti: sviluppare la loro particolare interpretazione della storia e del contesto per il 21° secolo. 

I diversi progetti che esploriamo qui dimostrano diversi approcci a questa sfida e variano da aggiunte e interventi su strutture pre-esistenti, a nuovi edifici che interagiscono con il vecchio per rimodellare aree urbane. Ma un filo comune attraversa tutti: le impareggiabili e numerose possibilità offerte dal rame e dalle sue leghe per l'espressione architettonica.

La nostra storia di copertina lo dimostra abilmente. Qui, forme rivestite in ottone si insinuano a loro modo nel tessuto urbano, definendo nuove prospettive e una nuova messa a fuoco sulla Cattedrale di Lund. Inizialmente luminose e moderne, le superfici in ottone saranno presto scure e pacate, assumendo un fascino senza tempo. La stessa peculiarità vale per gli interventi con rame pre-ossidato su una storica villa italiana (p. 18-21), reindirizzando gli assi e la circolazione interna per adattarsi alla nuova funzione dell'edificio, un hotel.

La natura senza età e permanente del rame è ulteriormente rafforzata dagli elementi in ottone, annessi ad un castello spagnolo (p. 34-35). Qui, non vi è alcuna pretesa di riferimento letterale, ma un'estetica astratta totalmente in linea con i suoi resti di pietra massiccia. Questo approccio ha paralleli con il rame chiaramente utilizzato per esprimere gli ampliamenti moderni di una tradizionale casa di paese in  Lussemburgo (p. 26-29). Su una scala più grande, la nuova estensione per un magazzino ristrutturato di Londra (p. 12-15) sfrutta un rivestimento in ottone per definire la sua massa decisamente contemporanea. In questo caso, una forma senza compromessi riflette il profilo spiovente dell'originale, creando una composizione unitaria. Un approccio chiave simile, ma inferiore, viene manifestato con un ampliamento di una chiesa a Londra (p. 32-33).

Il rapporto di edifici vecchi e nuovi collegati tra loro è esplorato anche nella nuova aranciera di una casa di campagna  (p. 8-11) nei Paesi Bassi. Si tratta di un padiglione con una notevole superficie vetrata e un tetto curvo realizzato in rame pre-patinato verde, che lo lega alla casa originale. Una posizione più letterale è presa nel nuovo impianto di trattamento dell’acqua di Varsavia (p. 22-25) che si riferisce fortemente alle forme dei tetti spioventi e delle finestre, curve alla loro sommità, dei suoi dintorni risalenti al 19° secolo. Qui, il rame svolge un ruolo più tradizionale come materiale di copertura. E consideriamo l’importanza del rame in forme diverse - trasparente e modulato - per rigenerare scialbi edifici del 20° secolo (p. 16-17 e p. 30-31). Concludiamo come abbiamo iniziato, con un altro esempio di un intervento del rame che ridisegna il contesto urbano del suo ospite più vecchio - questa volta agli antichi bagni pubblici di Thiene, in provincia di Vicenza (p. 36-38). Qui, a un edificio ridondante è stata data nuova vita: un centro giovanile singolare, caratterizzato da un organica integrazione di gusci di rame curvato.
Ci auguriamo che possiate apprezzare questo viaggio intorno a questi progetti di ispirazione, in cui il rame funge da catalizzatore per un’architettura creativa e la riqualificazione urbana.

La Redazione

Per ricevere la tua copia omaggio, iscriviti qui: CAF Subscription

vedi l'edizione online: CAF 32/2012 online

Autore: la redazione

Link interni: 
Condividi con: 
Copper Architecture Forum: pubblicato il n.32Copper Architecture Forum: pubblicato il n.32Copper Architecture Forum: pubblicato il n.32Copper Architecture Forum: pubblicato il n.32Copper Architecture Forum: pubblicato il n.32Copper Architecture Forum: pubblicato il n.32Copper Architecture Forum: pubblicato il n.32Copper Architecture Forum: pubblicato il n.32Copper Architecture Forum: pubblicato il n.32

Continuando la navigazione in questo sito, acconsenti all’uso del cookie. Per saperne di più, clicca su questo link.

Accetto