Articoli

Pubblicato il n. 41 di Copper Architecture Forum

La Redazione

RAME IN TUTTE LE SUE FORME

Come al solito, questo numero presenta alcune delle migliori architetture in Europa. Espone la ricca varietà di superfici che il rame e le sue leghe possono offrire al design contemporaneo – dorato, marrone, verde o azzurro – tutti materiali vivi che continuano a svilupparsi nel proprio ambiente. Ma quello che emerge dai nostri 11 progetti è l’abbondanza di approcci differenti – talvolta innovativi – intrapresi oggi dai progettisti su come e dove impiegare il rame.

Iniziamo con un tamburo di rame, perforato e a più strati, che è il focus della piazza centrale di Trondheim (pagg.4-5). La luce del giorno gioca con le sue superfici patinate a mano, arricchendo questa struttura sospesa, mentre di notte diventa luminescente a pieno titolo. La trasparenza è la chiave anche per un centro culturale in Corsica (pagg. 6-11). Qui, una rete in lega di rame scherma l’edificio dal sole e crea prospettive che cambiano dentro e fuori.
 
A Pori, in Finlandia, il materiale crea una solidità monolitica che replica all’ampia estensione di vetri e balconi, su un’importante torre residenziale (pagg.12-13). Nonostante ne condivida la medesima tipologia, un blocco residenziale parigino (pagg.14-17) prende un’altra posizione, usando pannelli in lega di rame alti un piano e quindi aggiungendo una trama attraverso le perforazioni del materiale. Pannelli di rame alti un piano definiscono anche il nuovo municipio di Gembloux (pagg.18-21), ma qui il materiale prosegue sul tetto per formare una pelle esterna completa.
 
Sebbene sia un materiale intrinsecamente sottile, con un attento design il rame può assumere un carattere massivo, come esemplificato in un nuovo ampliamento di un tribunale austriaco (pagg. 22-23), che riflette e sovverte la vecchia muratura del suo storico vicino. Sviluppare la relazione tra vecchio e nuovo è uno dei punti di forza del rame: questo è dimostrato ulteriormente da un moderno intervento su una struttura idrica in Polonia – ora Hydropolis, il “museo dell’acqua” (pagg. 24-27). Qui, il rame perforato si accosta naturalmente alle animate sculture d’acqua che definiscono la nuova vita dell’edificio.

Ora, muoviamoci all’interno: di fatto, con edifici dentro altri edifici. Lo studio di registrazione di Red Bull a Berlino (pagg. 28-31) è un oggetto scultoreo dentro una ridondante centrale elettrica, formato da bande di rame che ridefiniscono lo spazio intermedio tra i due. Similmente, installazioni in ottone ben lavorate hanno rimodellato e creato l’identità di un piccolo ufficio a livello strada a Londra (pagg. 32-33).

Facendo riferimento ad una delle più tradizionali applicazioni del materiale, Herzog & de Meuron hanno ricoperto in rame piccole costruzioni dentro un museo rimodellato a Colmar, in Francia (pagg. 34-37), con dettagli in apparenza di basso profilo, ma senza tempo. Al contrario, il nostro ultimo progetto, un negozio di marca in Svezia (pagg. 38-39), è sfacciatamente moderno. La lega di rame è usata per i tetti e per le facciate, con un dettaglio rigoroso e un allineamento delle giunzioni che enfatizzano la continuità della pelle metallica.

E infine, lanciamo il concorso Copper in Architecture 2017 – la celebrazione dei migliori progetti contemporanei con il rame!
 
 

Per ricevere la rua copia omaggio, iscriviti qui: abbonamento a CAF

Scarica l'iBook per iPad, o leggi la versiome on line: CAF 41 on line

Link interni: 
Condividi con: 
Pubblicato il n. 41 di Copper Architecture ForumPubblicato il n. 41 di Copper Architecture ForumPubblicato il n. 41 di Copper Architecture ForumPubblicato il n. 41 di Copper Architecture ForumPubblicato il n. 41 di Copper Architecture ForumPubblicato il n. 41 di Copper Architecture ForumPubblicato il n. 41 di Copper Architecture ForumPubblicato il n. 41 di Copper Architecture ForumPubblicato il n. 41 di Copper Architecture ForumPubblicato il n. 41 di Copper Architecture ForumPubblicato il n. 41 di Copper Architecture ForumPubblicato il n. 41 di Copper Architecture Forum

Continuando la navigazione in questo sito, acconsenti all’uso del cookie. Per saperne di più, clicca su questo link.

Accetto